fonte: COMFORDOT

In Accademia Militare il secondo corso di emergenza sanitaria sul trattamento delle principali patologie extraospedaliere in teatro operativo bellico.

Il corso è inserito nell’ambito delle “Attività Didattiche Elettive" di formazione

​Nel periodo dal 17 al 21 settembre 2018 si è svolta la seconda edizione del  corso di "Emergenza sanitaria sul trattamento delle principali patologie extraospedaliere in teatro operativo bellico".

 

Riservato agli ufficiali frequentatori dell'Accademia Militare del quinto anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia ed una ristretta aliquota di studenti civili interessati alle tematiche emergenziali. Il corso, articolato in sessioni mattutine di lezioni frontali e pomeridiane di attività pratica e di didattica simulata svolte da medici rianimatori ed emergenzisti di provenienza varia (Unità di Terapia Intensiva, Medicina e Chirurgia d'urgenza, Pronto Soccorso del Policlinico, Trauma center del Nuovo Ospedale Civile Sant'Agostino-Estense, Servizio territoriale dell'emergenza – 118), si è svolto presso il Centro di Formazione Avanzata e Didattica Simulata (FASIM) della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, laboratorio di recente costituzione e dotato dei più efficaci e moderni presidi didattici.

 

Il corso, inserito (con l'attribuzione di tre crediti formativi universitari)  nell'ambito delle cosiddette "attività didattiche elettive" (programmi di formazione medica "aggiuntivi" rispetto a quanto previsto dai piani di studio ordinari del Corso di Laurea, aventi lo scopo di orientare la preparazione dello studente verso specifici settori di competenza) e concepito con un taglio eminentemente pratico, riservando spazi particolarmente ampi alla proposizione di scenari simulati, ha consentito ai frequentatori di approfondire, alla luce delle più recenti acquisizioni  fisiopatologiche e con l'ausilio delle più moderne tecniche diagnostiche e terapeutiche, il trattamento delle principali patologie in ambiente bellico (l'emorragia massiva, lo shock, le ustioni, l'insufficienza respiratoria acuta, il trauma cranico, toracico, addominale, del bacino e degli arti).

 

Parte del  programma  di "didattica integrativa" previsto per gli allievi e gli ufficiali frequentatori del corso di laurea in medicina e chirurgia dell'Accademia Militare, costituisce una eccellente opportunità formativa per gli operatori sanitari chiamati a cimentarsi nella complessità degli attuali scenari operativi.


condividi: