fonte: COMFORDOT

Condividi su Linkedin

Alla Scuola di Sanità e Veterinaria Militare continua l’addestramento dei soccorritori militari.

Soccorritori militari pronti per l’impiego in Operazioni Internazionali

​Nei giorni scorsi, presso la Scuola di Sanità e Veterinaria Militare, si è concluso il 58° corso di aggiornamento rivolto a 19 militari soccorritori militari, tra Sottufficiali e Graduati, provenienti da diversi EDRC della Forza Armata.

Il corso, condotto in presenza e nel pieno rispetto delle disposizioni emanate in materia di contrasto e contenimento dell’epidemia da COVID-19, ha visto impegnati istruttori della Scuola di Sanità e Veterinaria, delle Brigate Garibaldi e Folgore.

Obiettivo del corso è stato l'aggiornamento e la verifica delle conoscenze e delle abilità nella gestione iniziale dei traumatismi in combattimento, al fine di ridurre l'incidenza delle morti prevenibili, principalmente legate alle emorragie massive, all'ostruzione delle vie aeree e ai traumi del torace.

I percorsi di aggiornamento periodico del personale non sanitario devono avvenire entro 3 anni dall'ultimo corso di qualificazione per soccorritori militari, con adeguata valutazione delle capacità dei singoli first responders. I frequentatori che hanno mantenuto la qualifica di soccorritore militare dopo il corso, sono pronti ad essere impiegati nei differenti contesti operativi di carattere internazionale.

condividi: