fonte: RESOLUTE SUPPORT

Gli Istruttori italiani in missione in Afghanistan addestrano le forze di sicurezza afghane al combattimento in ambiente montano

Il Mountain Warfare a favore dell’ANA

L'apprendimento dei principali nodi, delle manovre di cordata, delle tecniche di discesa in corda doppia e di risalita di corda fissa nonché l'uso di teleferica per il trasporto dell'armamento di reparto sono solo alcuni degli obiettivi di apprendimento inseriti nel programma didattico previsto per il corso di "Mountain Warfare", organizzato dal Train Advise Assist Command West TAAC W a favore di cinque militari dell'Afghan National Army (ANA) ossia l'Esercito afgano.


Il corso basico di combattimento in ambiente montano, condotto da personale di TAAC W, è durato due settimane ed ha avuto luogo nella nuovissima area addestrativa "Training Center TORA ALFA Climbing Wall". Questo tipo di addestramento è nato dalle richieste di supporto espresse dal comandante del 207° Corpo d'Armata afgano per rendere ancor più aderente l'addestramento dei propri militari con la morfologia del territorio.


Grande soddisfazione è stata manifestata dagli istruttori del contingente italiano, su base Brigata Pinerolo dell'Esercito, per i risultati conseguiti e la prestazione fornita dagli allievi durante le attività pratiche del corso Mountain Warfare.


Il Capo di Stato Maggiore del 207° Corpo ha pronunciato parole di elogio nei confronti dei militari afgani incitandoli ad esprimere la medesima professionalità durante le attività operative nelle quali saranno coinvolti con lo scopo di garantire la pace nel proprio Paese.


L'obiettivo della missione Resolute Support consiste proprio nell'addestramento, nell'assistenza e nella consulenza delle Forze di Sicurezza afgane ed in tale ottica si inserisce anche il corso "Mountain Warfare".

condividi: