fonte: COMFORDOT

Si conclude a Cassino il 21° Corso di “Aggiornamento e Formazione Professionale” per gli allievi Sergenti. 

Alla "Lolli Ghetti" si celebra la consegna dei gradi al 21° Corso Sergenti

​Si è svolta ieri presso la caserma "Lolli Ghetti" a Cassino, sede dell'80° Reggimento Addestramento Volontari "Roma", la cerimonia di consegna dei gradi agli Allievi Sergenti frequentatori del 21° Corso di "Aggiornamento e Formazione Professionale" riservato ai Volontari in Servizio Permanente.

 

Alla presenza del Generale di Corpo d'Armata Pietro Serino, Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito, del Generale di Brigata Gabriele Toscani De Col, Comandante della Scuola Sottufficiali dell'Esercito, dell' Ing. Carlo Maria D'Alessandro, Sindaco della città di Cassino, delle locali Autorità civili e militari, del Tenente Colonnello del Ruolo d'Onore Giuseppe Campoccio (rientrato dal successo ottenuto ai Mondiali Paralimpici tenutisi a Londra dove ha conquistato la medaglia di bronzo nel lancio del peso) e di un nutrito pubblico formato da familiari e amici dei giovani Sergenti, sono stati resi gli onori alla Bandiera di reggimento, decorata dell'Ordine Militare d'Italia, due Medaglie d'Oro e una Medaglia di Bronzo al Valor Militare.

 

Sei mesi intensi durante i quali gli Allievi hanno affrontato le discipline finalizzate all'accrescimento delle tecniche di comunicazione e degli strumenti di leadership, alla preparazione ginnico-sportiva e agli studi tecnico-specialistici. Peculiare, inoltre, lo sviluppo delle caratteristiche proprie della cultura militare (disciplina, tradizioni, storia, doveri, senso del servizio, giuramento, appartenenza).

 

Il Comandante del Reggimento, Colonnello Salvatore Pignataro, si è complimentato per l'importante traguardo raggiunto: "avete scelto una strada che vi condurrà verso esperienze importanti. Voi avete tutte le qualità per poter fare bene". Il Generale Serino, durante la sua allocuzione, rivolgendosi ai neo Sergenti ha detto: "la scelta di mettervi in gioco, di intraprendere la carriera di Sottufficiale, vi qualifica come donne e uomini che non si accontentano, donne e uomini desiderosi di crescere professionalmente come soldati e come tecnici. Il Sottufficiale è la sintesi di Comandante e di tecnico, di leader e di specialista. Un ruolo sfidante ed impegnativo, in particolare nel mondo attuale, in continuo movimento ed in continua trasformazione".

 

Il Reggimento, alle dipendenze della Scuola Sottufficiali dell'Esercito, ha il compito di formare i Sergenti dell' Esercito Italiano. Tra la fine del 2013 e la metà del 2014, l' 80° è stato impiegato nell'Operazione "Coorte", finalizzata all'addestramento di personale militare libico. 


condividi: