fonte: COMFOP Sud

Il Comando Militare Esercito “Calabria” racconta la Forza Armata dei primi del XX  e del XXI secolo, a 100 anni dalla vittoria della "Grande Guerra".

Il 4 Novembre con l'Esercito a Crotone in ricordo della "Grande Guerra"

​ Il Comando Militare Esercito “Calabria”, ha celebrato il centesimo anniversario della conclusione della 1^ Guerra Mondiale, con interventi finalizzati a sottolineare i valori che hanno spinto i Militari Italiani ad affrontare le sofferenze della "Grande Guerra".

La manifestazione, tenutasi al Teatro Apollo della città di Crotone è stata organizzata dai militari del Comando Militare Esercito “Calabria” e pienamente supportata e voluta anche dalla Prefettura, dal Comune e dall'Ufficio Scolastico della città.

Ad essa hanno partecipato le massime Autorità Civili, Militari, cittadine e circa 1000 studenti delle 4^ e 5^ classi degli istituti scolastici del crotonese. Durante l’intervento introduttivo il Comandante del Comando Militare Esercito “Calabria” ha reso omaggio ai militari coinvolti nella grande guerra ricordando i caduti anche civili, ed i principi guida che hanno permesso agli italiani di combattere insieme sotto la stessa bandiera.

La conferenza, tra l’altro, ha permesso di ricordare che la vittoria del 4 novembre 1918, fu la vittoria di tutti gli italiani e che un contributo essenziale fu fornito anche dalle donne impegnate a curare i feriti provenienti dal fronte ed a sostituire gli uomini, impegnati nei combattimenti, nelle attività produttive.

Durante la manifestazione sono stati proiettati due filmati, uno sulla 1^ Guerra Mondiale ed uno sul nuovo Esercito Italiano. In quest’ultimo sono stati messi in evidenza i compiti e le attività degli Italiani che oggi indossano la divisa dell’Esercito, sia in ambito nazionale che in ambito internazionale. A conclusione dell’evento, il Prefetto di Crotone, dott.ssa Cosima Di Stani, in un breve saluto conclusivo, ha manifestato piena soddisfazione per l'iniziativa e si è complimentata con il Comandante del Comando Militare Esercito “Calabria”, per l’organizzazione e per i contenuti dell’evento.

condividi: