fonte: COMFORDOT

Avvicendamento al vertice dell'Accademia Militare: il Generale di Divisione Stefano Mannino ha ceduto il comando al Generale di Brigata Rodolfo Sganga.

Modena, il Generale Sganga è subentrato al Generale Mannino alla guida dell'Istituto

​Presso il Cortile d'Onore del Palazzo Ducale di Modena si è svolta venerdì scorso, la cerimonia di avvicendamento del Comandante dell'Accademia Militare. Alla presenza del Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, Generale di Divisione Salvatore Cuoci, e delle Autorità locali, il Generale di Divisione Stefano Mannino ha ceduto il comando al Generale di Brigata Rodolfo Sganga.

Nel discorso di commiato, il Comandante cedente ha ricordato che “Modena è l’Accademia e l’Accademia è Modena”, sottolineando il legame indissolubile che da oltre settanta anni unisce l’Istituto alla città, rapporto che si è consolidato nel tempo e che si concretizza quotidianamente attraverso le sinergie e le collaborazioni con le realtà sociali, culturali, sportive e produttive del territorio; “la presenza dell’Accademia Militare non è solamente una presenza fisica, ma è un’attiva partecipazione agli eventi che, così riccamente, animano la vita di questa città”, poiché “questo splendido Palazzo Ducale che ci ospita è un bene che non appartiene solamente all’Istituzione militare ma è patrimonio della città e dell’intera comunità modenese”.

Il Comandante subentrante, dopo aver rivolto un indirizzo di saluto alle numerose Autorità che “con la loro presenza hanno voluto manifestare, in un momento così solenne, un’affettuosa e sentita vicinanza all'Accademia Militare”, ha affermato che è suo intendimento rafforzare ulteriormente il proficuo rapporto di collaborazione instauratosi in questi decenni, continuando a lavorare nella direzione già seguita dai suoi predecessori e che è stata la strada maestra per la costruzione di così fruttuose relazioni. Nel suo intervento il Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito ha sottolineato che l'avvicendamento del Comandante “non è solo un atto dal significato formale, ma è il momento sostanziale della transizione tra le energie morali e professionali che il Comandante ha trasmesso agli allievi e ai proprio collaboratori, e il vigore ed entusiasmo che porta con se il nuovo Comandante”.

Il Generale di Brigata Rodolfo Sganga, 69° Comandante dell’Istituto, la cui specifica missione è la formazione di base dei futuri Quadri dirigenti dell’Esercito Italiano e dell’Arma dei Carabinieri, ha trascorso una significativa parte della sua vita professionale nell’ambito della Brigata Paracadutisti “Folgore”, che ha lasciato da Comandante la scorsa settimana; ha partecipato a numerose missioni fuori dal territorio italiano e ricoperto vari e prestigiosi incarichi a livello nazionale ed internazionale, sia in ambito Esercito che interforze. L'Accademia Militare è erede delle tradizioni della Reale Accademia istituita il 1° gennaio 1678 ed è l'Istituto Militare di formazione di base più antico al mondo, precedendo l'Accademia russa di San Pietroburgo, la Royal Military Academy inglese, la Ecole Royale Militaire francese e, infine, l’Istituto militare di West Point negli Stati Uniti d’America.


condividi: