fonte: COMFOP N

 Inaugurazione a Palmanova del centro estivo/invernale dell’Esercito

L’Esercito per i giovani. Ampie prospettive per il neo centro estivo inaugurato a Palmanova.

Nella caserma "Durli" di Palmanova, sede del reggimento "Genova Cavalleria"(4°), è stato inaugurato il "Centro ricreativo estivo/invernale" che ospiterà i figli dei militari in servizio.


L'inaugurazione, svolta in ottemperanza alle normative per il contenimento del COVID-19, si è svolta alla presenza del Comandante di reggimento, colonnello Davide Luigi Valente, del Sindaco della città friulana, dott. Francesco Martines e della presidente dell'azienda appaltatrice, dott.ssa Paola Barbero. Nel corso della cerimonia è stata data lettura del messaggio, pervenuto dal Comandante del Comando Forze Operative Nord, Generale di Corpo d'Armata Roberto Perretti, che ha espresso soddisfazione per l'obiettivo raggiunto a favore del benessere del personale in servizio e delle loro famiglie.


Il progetto, partito circa un anno fa e supportato sin da subito dal V Reparto Affari Generali e Ufficio Generale Pianificazione Finanziaria dello Stato Maggiore dell'Esercito, ha lo scopo di fornire un supporto alle famiglie dei militari ospitando i figli in una fascia di età compresa tra i tre e i quattordici anni.


La struttura vanta ampi locali e un'estesa area verde ad uso esclusivo, può sfruttare l'opportunità di svolgere altre attività all'aperto mediante visite guidate al Centro Ippico del reggimento e in altri spazi collegati, nonché visitare la cinta bastionata di Palmanova, riconosciuta patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 2017. Il servizio, gestito da una ditta specializzata con contratto pluriennale, copre l'intera giornata con una serie di attività ludico-ricreative diversificate e include la refezione con servizio di catering, nel pieno rispetto delle misure e linee guida di settore emanate dalle autorità nazionali e regionali per l'emergenza COVID-19.


In tale contesto, la struttura proseguirà l'attività anche durante l'anno scolastico, sia con il servizio di doposcuola sia con apertura organizzata per sopperire ad eventuali turnazioni didattiche "emergenziali", nell'ottica di una piena aderenza alle esigenze del personale nella gestione della prole.


Per il futuro, oltre ad un ampliamento delle strutture, si prevede la realizzazione di un asilo nido accessibile, in coordinazione con l'amministrazione comunale, anche alla cittadinanza locale.


L'iniziativa, a disposizione anche dei diversi reparti militari viciniori, rappresenta un segno tangibile dell'attenzione dell'Esercito nel ricercare soluzioni per coniugare le esigenze istituzionali con quelle familiari del personale, nell'ottica di garantire sempre la piena capacità operativa delle unità e di perseguire, in prospettiva, una sempre maggiore integrazione con le comunità locali.


condividi: