fonte: COMFOP Nord

Paracadutismo a Belluno, primo posto individuale assoluto e terzo posto di squadra per la Nazionale Militare.

L'Esercito sul podio a Belluno nella tappa italiana della World Cup.

​Grande risultato per la Sezione di Paracadutismo Sportivo dell'Esercito in vista dei prossimi Giochi mondiali militari che si terranno nel mese di ottobre in Cina. La tappa italiana della World Cup Series della "precisione in atterraggio", la più praticata nelle discipline del paracadutismo sportivo, si è tenuta dal 9 all' 11 agosto presso l'aeroporto Arturo dell'Oro di Belluno.

Gli atleti del reparto attività sportive dell'Esercito, che si allenano presso il Centro Addestramento Paracadutismo della Brigata Folgore a Pisa, hanno preso parte ad una gara che ha visto impegnati 48 team, da cinque componenti ciascuno, provenienti da tutto il mondo.

Nella classifica individuale il 1° Luogotenente Giuseppe Tresoldi, con solo quattro centimetri di errore sugli otto lanci di gara, si è classificato sul gradino più alto del podio arrivando 1° su 196 partecipanti mentre nella classifica a squadre, ottimo terzo posto per la nazionale militare italiana, composta da tre militari dell'Esercito (Tresoldi-Mangia-Filippini) e due dell''Arma dei Carabinieri (Ruggeri-Pizziconi).

Esordio in World Cup anche per due giovani atleti dell'Esercito, il Caporal Maggiore Daniele Garozzo e il paracadutista Filippo Lazzeri. Il prossimo impegno sarà la 5ª prova della World Cup Series di Paracadutismo che si disputerà a fine mese a Thalgau in Austria.

condividi: