fonte:

Continua l’impegno dell’Esercito per vincere la battaglia contro il Covid, iniziata la campagna di vaccinazione alla Caserma “Riberi”.

L’Esercito in prima linea contro il Covid-19

​Nella Caserma “Alessandro Riberi”, struttura del Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, all’interno della quale si trova il Poliambulatorio del Comando Militare Esercito Piemonte, è iniziata oggi la vaccinazione a favore del personale delle Forze Armate di stanza in Piemonte. Saranno in totale oltre 4700, i militari under 55 a ricevere il vaccino anti Covid “AstraZeneca” messo a disposizione dalla Regione Piemonte.

L’Esercito Italiano da sempre pronto ad operare in condizioni emergenziali con brevissimo preavviso, grazie al continuo addestramento a cui le Unità vengono sottoposte, nel più ampio quadro dei supporti disposti dal Ministro della Difesa, Onorevole Lorenzo Guerini, nell’ambito della terza fase del Piano vaccinale nazionale, mette in campo in Piemonte, oggi, una importante struttura come il Poliambulatorio, al fine di fornire un’ulteriore protezione dal contagio del virus, al personale militare impiegato direttamente sul campo, per fronteggiare l’emergenza sanitaria e di conseguenza proteggere la popolazione.

Oggi, nell’ottica di offrire il massimo supporto al Servizio Sanitario Nazionale per le attività di somministrazione del vaccino a favore della popolazione, la Difesa, e quindi l’Esercito, è disponibile a fornire un’aliquota di personale sanitario militare impiegata in specifici Presidi Vaccinali della Difesa ottenuti riconvertendo, qualora necessario e su richiesta delle ASL Regionali, i Drive Through della Difesa impegnati per effettuare i tamponi ed eventualmente utilizzando anche le caserme.


condividi: