fonte: COMFOP Sud

L'Esercito Italiano impegnato in Spagna con circa 450 militari della Brigata “Pinerolo”.

Esercitazione congiunta tra Esercito Italiano e Spagnolo

Con la fine delle operazioni di sbarco e l'avvio delle prime attività logistiche-addestrative di integrazione presso il Centro Addestrativo Nazionale (CENAD) nell'area di “San Gregorio” in Saragozza, è terminato lo schieramento per l'esercitazione “Toro 2019”, che vedrà impiegati assetti della Brigata "Pinerolo" e l'82° Reggimento fanteria "Torino" al fianco dei colleghi della Brigata "Aragon I" dell' Esercito Spagnolo, sotto TACON (controllo tattico) della Divisione Castillejo.


Scopo principale di questo importante evento addestrativo è quello di perfezionare il livello d'integrazione delle Unità e testare l'interoperabilità dei servizi e sistemi di comando e controllo italiano (SIACCON ADV) e spagnolo (SIMANET) attraverso il Military Interoperability Program (MIP), al fine di consentire la visione della Common Operational Picture alle unità italiane e spagnole affinando sia le procedure da attuare nei posti Comando e le procedure d'impiego delle unità.


L'evento addestrativo rappresenta un importante banco di prova per la complessa stesura di accordi tecnico-logistico-amministrativi tra le parti resisi necessari per la fase, appena terminata, di deployment e di redeployment degli assetti schierati oltre frontiera.

L'esercitazione sulla base accordi bilaterali ed un'intensa attività di cooperazione e di amicizia tra i due Paesi terminerà con una livex di Gruppo Tattico, con l'impiego di una Task Force pluriarma e Posto Comando che opereranno in maniera integrata in uno scenario di tipo war-fighting.


La “TORO 2019” vedrà operare sul terreno per circa 20 giorni 450 militari dell'Esercito Italiano affiancati da soldati spagnoli della Brigata “Aragon I” con l'impiego di VBM “Freccia”, VBM “Freccia” porta mortaio da 120 mm, VTLM “Lince”, VTMM “Orso”, obici FH70, oltre ad assetti di Force Protectione sorveglianza del campo di battaglia. Nei prossimi giorni avranno inizio le prime attività esercitative e di amalgama tra i reparti italiani e spagnoli che vedranno protagonisti i militari della “Pinerolo” inseriti in un intenso ciclo addestrativo.




condividi: