fonte: COMFORDOT

La Brigata “Granatieri di Sardegna” ha verificato le proprie capacità operative al Centro di Simulazione e Validazione di Civitavecchia.

Il Ce.Si.Va riferimento della FA nella simulazione addestrativa e l’approntamento dei posti comando

Con la “Command Post Exercise” (CPX) - “Computer Assisted Exercise” (CAX) Pegaso 3/2019 , venerdì 12 luglio, si è chiusa l’attività addestrativa del Centro, all’interno della caserma “Giorgi” di Civitavecchia, che per due settimane ha ospitato lo staff della Brigata Meccanizzata “Granatieri di Sardegna”.


Nel corso dell’esercitazione, finalizzata alla validazione del Comando brigata, di prossimo impiego all'estero, il personale della  Brigata  meccanizzata "Granatieri di Sardegna" è stato valutato principalmente sulle capacità di pianificazione e produzione di ordini, sul monitoraggio della situazione e l’aggiornamento delle Common Operational Pictures (COP), sulla gestione delle informazioni, delle emergenze ed emanazione degli ordini.


L’attività si è focalizzata sull’organizzazione di esercitazioni volte ad attestare il raggiungimento delle capacità operative individuate come fondamentali per l’assolvimento della missione, utilizzando sistemi informatici tecnologicamente avanzati di simulazione e di comando e controllo. Nella stessa giornata ai Centri di Addestramento Tattico (C.A.T.) di Monte Romano e Lecce si sono rispettivamente concluse le “Livex” “Sagittario 3/2019” e “Centauro 4/2019”.


Le attività “Livex” dei C.A.T., invece, hanno avuto lo scopo di consentire alle unità in addestramento di operare in ambienti reali, attraverso l’impiego dei sistemi di simulazione "live" a partiti contrapposti, utilizzando le armi individuali, i veicoli e i sistemi d’arma in dotazione. L’esercitazione “Sagittario 3/2019”, tenutasi presso il C.A.T. di Monte Romano ha visto contrapposte unità BLUFOR del Rgt. Lancieri di Montebello (8°) e complesso minore 1° Reggimento Granatieri,  a unità OPFOR composte del 1° Reggimento “Granatieri di Sardegna”. 


La “Livex” “Centauro 4/2019”, svoltasi presso il C.A.T. di Lecce, è stata finalizzata all'approntamento di unità nell’ambito di attività tattiche difensive, di stabilizzazione e abilitanti nel quadro di una campagna di sostegno di pace. L’esercitazione ha contrapposto unità BLUFOR a livello complesso minore del 132° Rgt. “Carri”  a un’unità OPFOR composta da un plotone del 31° Rgt. “Carri”


Il Ce.Si.Va. costituisce il principale riferimento dell’Esercito per l’applicazione della simulazione addestrativa nell’approntamento dei posti comando, degli staff e delle unità destinate all’impiego fuori del territorio nazionale.




condividi: