Il prestigioso riconoscimento assegnato alle figure che hanno contribuito a valorizzare l’immagine dell’Italia.

Professionalità e Abnegazione: valori dell’Esercito

​Si è svolta ieri, presso la sede dell'Avvocatura Generale dello Stato, la consegna, al Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina,  del premio "Le Ragioni della Nuova Politica". 


Il riconoscimento, rappresentato da un'opera scultorea in bassorilievo di bronzo intitolata  "Colomba della Civiltà",  è stato assegnato al Capo di SME quale, "Generale di notevole esperienza operativa, istituzionale interforze e internazionale, è stato il primo Ufficiale italiano a ricoprire l'incarico di Comandante Operativo Interforze NATO four Stars, per la professionalità e l'abnegazione con cui, da sempre, opera al servizio del Paese….".


A consegnare il premio al Capo di SME , la Presidente dell'Associazione culturale "L'Alba del Terzo Millennio", Dott.ssa Sara Iannone e l'astronauta Paolo Nespoli.


Durante la premiazione il Generale Farina, nel ringraziare L'Associazione, ha evidenziato come "questo premio sia da attribuire agli uomini e alle donne dell'Esercito che operano in Italia e all'estero per la pace e la sicurezza", sottolineando come l'Esercito "c'è stato, c'è e ci sarà sempre" ed aggiungendo che "di più insieme, con le altre Forze Armate e le altre Istituzioni dello Stato, si può fare un'Italia ancora più grande".


Nel corso dell'evento, giunto alla XVI edizione, voluto per valorizzare coloro che hanno contribuito, con la propria vicenda umana e professionale, all'evoluzione e alle trasformazioni del nostro Paese nei vari ambiti, sono stati anche premiati il Presidente della Corte dei Conti, Avv. Angelo Buscema, il Direttore Generale per la Tutela del consumatore all'Antitrust, Dott. Giovanni Calabrò e il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d'Armata Giorgio Toschi.


condividi: