fonte: RSM

Il Ministro Trenta si è recata in Afghanistan dove ha incontrato il Comandante di “Resolute Support” Generale Miller, il contingente italiano impiegato nella missione e le locali autorità politiche.

Il Ministro della Difesa termina la sua visita nella Repubblica Islamica dell'Afghanistan

​Si è conclusa la visita ufficiale del Ministro della Difesa Elisabetta Trenta nella Repubblica Islamica dell'Afghanistan, che si è svolta ieri e oggi nelle località di Herat e Kabul. Al suo arrivo ad Herat la titolare del dicastero è stata accolta dal Generale dell'U.S. Army Austin Scott Miller, Comandante della missione Resolute Support, dal Vice Comandante, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale. Durante la visita a Kabul ha incontrato il Presidente della Repubblica Ashraf Ghani, il Primo Ministro Abdullah Abdullah ed il Ministro della Difesa afgano Generale Tariq Shah Bahrami.

La presenza del Ministro Trenta in Afghanistan è stata una preziosa occasione per salutare tutti i militari impiegati nella missione, sia quelli che operano a Kabul nella sede del comando di Resolute Support, sia coloro che a Herat nell'ambito del Train Advise and Assist Command West (TAAC-W), svolgono attività di addestramento, assistenza e consulenza a favore delle Istituzioni e delle Forze di Sicurezza locali concentrate nella Regione Ovest.

"Il Governo, le Forze Armate e il Paese sono solidali con voi, apprezzano la qualità del vostro straordinario impegno, la vostra dignità, la vostra umanità. Tutti gli italiani sono giustamente orgogliosi di voi. E lo sono io per prima!"

Questo il messaggio che ha rivolto agli uomini e alle donne delle Forze Armate italiane presenti in Afghanistan.

Nel corso della visita il Ministro Trenta ha inoltre preso parte alla cerimonia di cambio al comando del Train Advise and Assist Command West, che ha segnato il passaggio di consegne tra il Generale di Brigata Francesco Bruno ed il Generale di Brigata Salvatore Annigliato. Il Generale Bruno ed il personale inquadrato nella Brigata Meccanizzata "Pinerolo" lasciano l'Afghanistan dopo mesi di intensa attività. Ad essi subentrano il Generale Annigliato e il personale della Brigata Aeromobile "Friuli".

"Auguri a tutti voi. Siate forti, saldi, coraggiosi e ricordate quali sono i valori espressi dalla Costituzione, posti a guida di ogni nostra azione militare e della nostra presenza in armi fuori dai confini dell'Italia. La consapevolezza di essere parte integrante di una missione fondamentale per la pace vi sia di sostegno nell'affrontare quotidianamente le difficoltà e i pericoli."

Questo il messaggio di auguri per le prossime festività che il Ministro ha rivolto a tutti i militari del contingente italiano di Resolute Support.


condividi: