Concluso presso la Scuola di Fanteria dell'Esercito un ciclo addestrativo a favore dei Marescialli Allievi della Scuola Sottufficiali di Viterbo.

Impiego dei mortai per il Marescialli del 17° Corso "Coraggio"

I Marescialli frequentatori del 17° corso “Coraggio” hanno terminato, presso la Scuola di Fanteria in Cesano di Roma, un ciclo addestrativo della durata di cinque settimane, finalizzato all’utilizzo dei mortai in dotazione all’Esercito.

Sotto la guida degli istruttori del Dipartimento di Armi e Tiro dell’Istituto, i giovani Sottufficiali si sono concentrati sull’utilizzo del mortaio leggero da 60mm, del mortaio medio Expal da 81mm e del mortaio pesante Thompson da 120mm. Inoltre, i Marescialli hanno studiato la metodologia per il calcolo dei dati di tiro e si sono cimentati sull’osservazione del tiro e sulla valutazione degli effetti del fuoco sugli obiettivi designati.

L’addestramento si è concluso con un’esercitazione finale a fuoco presso il Poligono di Monteromano, alla presenza del Comandante della Scuola di Fanteria, Generale di Brigata Massimo Mingiardi, che ha assistito all’attivazione di un Plotone mortai impegnato ad eseguire le richieste di fuoco formulate da un nucleo osservatori.

L’addestramento ai mortai rientra nell'attività formativa che vede i Marescialli Allievi, frequentatori dell’ultimo anno di corso, impegnati presso la Scuola di Fanteria in un ciclo addestrativo di sette mesi prima di poter raggiungere i Reparti operativi.


condividi: