Condividi su Linkedin

Conclusa l’esercitazione del 6° Reggimento bersaglieri a Monteromano.

Un addestramento finalizzato al mantenimento ed all’incremento delle funzionalità e capacità delle minori unità in un contesto warfighting

Si è conclusa nei giorni scorsi presso il poligono di Monteromano (VT), al termine di un intenso ciclo addestrativo durato un mese, l’esercitazione delle unità del 6° Reggimento bersaglieri della Brigata Aosta con il concorso di un plotone esplorante del Reggimento Lancieri di Montebello (8°), che ha avuto lo scopo di mantenere ed incrementare, in un contesto warfighting, le capacità e le funzionalità del comando di Reggimento, del comando di battaglione e delle compagnie di fanteria con il concorso esplorante della cavalleria.


L’esercitazione è stata concepita per addestrare i quadri e le truppe nell’organizzazione, pianificazione e condotta di operazioni militari, con particolare riguardo all’emanazione degli ordini, al coordinamento tra i plotoni costituenti il complesso minore, alla richiesta ed impiego del supporto di fuoco dei mortai.


In particolare, i Comandanti ai vari livelli ordinativi hanno perfezionato le procedure di impiego delle minori unità, lo sfruttamento del terreno, l’addestramento al tiro con armi individuali e di reparto, l’alternanza del fuoco e del movimento delle squadre e dei plotoni, la guida dei veicoli tattici in off-road, il soccorso e lo sgombero dei feriti ed inoltre l’imbarco e lo sbarco operativo da elicotteri multiruolo.


Questo ha permesso di valutare il grado di efficacia tecnico-tattica raggiunta dai posti comando schierati sul terreno, nonché il grado di operatività raggiunto dalle unità mortai nell’assolvimento dei compiti di supporto diretto. Tutte le attività sono state sviluppate in ottemperanza alle misure per il contenimento della pandemia da COVID – 19 e nel pieno rispetto delle normative ambientali.


condividi: