fonte: COMFOP Sud

Condividi su Linkedin

 Quaranta  graduati e  volontari neo assegnati del 152° reggimento "Sassari" hanno concluso un intenso periodo addestrativo della durata di quattro settimane.

Conclusa l’attività di amalgama  per 40 graduati e volontari

Quaranta fanti del 152° Reggimento della Brigata "Sassari", appartenenti al ruolo dei graduati e dei volontari neo assegnati (VFP1), hanno concluso un intenso periodo addestrativo della durata di quattro settimane.

Scopo dell'attività: uniformare il livello raggiunto di preparazione tecnica di specialità a quello maturato dai militari più “anziani” ed esperti e, al tempo stesso, promuovere lo spirito di corpo e la coesione tra il personale dell’Unità.

I militari, sotto la guida e la supervisione di istruttori del reggimento, hanno svolto una serie di attività teorico-pratiche presso la caserma “Gonzaga”, sede del 152° Reggimento, nelle quali hanno implementato le capacità nel maneggiare e nell’utilizzare le armi in dotazione, acquisito le tecniche di navigazione diurna e notturna, ricevuto nozioni di primo soccorso e sulla minaccia chimica, batteriologica, radiologica e nucleare (CBRN). A completamento dell’iter di amalgama, è stata sviluppata un’attività addestrativa continuativa della durata di cinque giorni durante la quale i militari hanno messo in pratica le nozioni teoriche acquisite in precedenza, percorrendo a piedi oltre 70 chilometri di itinerari particolarmente compartimentati ed impegnativi individuati nella zona del comune di Desulo, in provincia di Nuoro, all’interno del parco naturale del Gennargentu.

Sono anni che il 152° svolge attività di amalgama a premessa dell’inserimento del personale neo assegnato all’interno delle unità operative ed in preparazione dei molteplici impegni operativi che interessano il reggimento e la Brigata “Sassari” sia in territorio nazionale che all’estero.​

condividi: