Condividi su Linkedin

Il Comando Artiglieria conclude i corsi di formazione e specializzazione  del 199° e 200° corso d’Accademia e del 21° Corso Marescialli.

Consolidate le conoscenze degli Ufficiali e dei Sottufficiali artiglieri

​Nella settimana appena trascorsa, dopo un intenso percorso addestrativo teorico-pratico, si sono conclusi alla Caserma “MONTEFINALE”, sede del Comando Artiglieria, i corsi di formazione e specializzazione a favore degli Ufficiali di Artiglieria appartenenti al 199° Corso “OSARE” e al 200° Corso “DOVERE” e degli allievi Marescialli del 21° corso “ESEMPIO”.

La formazione degli Ufficiali, giunti al COMART nella prima settimana di giugno, è stata incentrata sull’osservazione, la sorveglianza e l’acquisizione obiettivi, su materie relative alla topografia, al Sistema Informatico del Fuoco (SIF) e relativa messaggistica con l’ausilio dell’Artillery Systems Cooperation Activities (ASCA), all’utilizzo degli strumenti tecnici quali la Stazione Acquisizione Obiettivi (SAO) e sul corso per operatore sistema d’arma PZH2000 - TORRE - in quanto parte integrante nell’esercitazione “UNA ACIES 2021”, svolta presso il poligono di Monteromano nella settimana compresa tra il 19 e il 22 luglio 2021.

Gli allievi Marescialli, invece, giunti nella prima settimana di gennaio, hanno frequentato per circa 7 mesi i 6 moduli addestrativi che hanno fornito loro le conoscenze di base della specializzazione, dall’impiego dei mezzi di lancio quali il PZH 2000, l’FH 70 e il mortaio da 120mm THOMPSON, all’osservazione e alla pianificazione del fuoco in un posto comando.

Il Comandante del Comando Artiglieria, Generale di Brigata Fabio Giambartolomei, ha voluto ringraziare il Comandante e tutti gli istruttori del Gruppo Addestrativo del Comando Artiglieria per l’ottimo lavoro svolto riuscendo a portare a compimento tutti gli obiettivi prefissati.
Rivolgendosi ai frequentatori, ha poi sottolineato l’importanza della formazione finalizzata alla crescita professionale dei militari per accertarne il livello addestrativo conseguito a premessa del loro inserimento nelle minori unità ed in previsione di eventuali impegni che saranno chiamati a svolgere nell’ambito delle operazioni sia sul territorio nazionale sia all’estero.

condividi: