fonte: COMFOTER di SPT

I ferrovieri del reggimento genio chiamati a intervenire a supporto delle ferrovie a Castel Maggiore.

Il genio ferrovieri a favore di Ferrovie Emilia Romagna nella gestione della Fase-2

​Su richiesta di Ferrovie Emilia Romagna, dalla giornata di ieri, assetti specialistici del reggimento genio ferrovieri sono impiegati presso la stazione ferroviaria di Bologna per supportare il personale nella temporanea situazione determinata a causa dell’emergenza sanitaria e alla conseguente difficoltà nella gestione della Fase-2, nella quale è previsto un incremento del traffico ferroviario.

La richiesta di figure abilitate quali “Capi Stazione” è stata prontamente accolta anche in virtù della convenzione in essere tra il reggimento genio ferrovieri e diverse società ferroviarie che permettono la formazione e l'addestramento operativo dei militari che possono così essere impiegati su veicoli, strutture e reti ferroviarie italiane.

Grazie a tali accordi, il reparto è in grado di impiegare assetti specialistici con incarichi di Capo Stazione, Capo Treno, manovratore-deviatore, macchinista e operatore dell'infrastruttura ferroviaria nazionale.

L’addestramento e la formazione continua dei militari del genio ferrovieri sono punti cardine dell’Esercito Italiano e permettono al personale di essere prontamente impiegabile in qualsiasi contesto e con brevissimo preavviso.

Il costante supporto dell’Esercito a favore della collettività e l’impegno profuso nel contrasto alla diffusione del CoViD-19, dimostra ancora una volta come i cittadini possano sempre contare su un’Istituzione totalmente votata al servizio del Paese.

condividi: