Condividi su Linkedin

Il Giornalista Paolo Valpolini alla Scuola di Applicazione dell'Esercito relatore del convegno dal titolo “La Guerra Fredda”.

La Guerra Fredda analizzata nell’ambito degli “Incontri Culturali” a Palazzo Arsenale

​Presso il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, si è svolta, in modalità on line, la conferenza dal titolo “La Guerra Fredda” con relatore il giornalista Paolo Valpolini.

Il Generale di Divisione Salvatore Cuoci, Comandante dell’Istituto di Formazione, nel suo intervento introduttivo ha sottolineato il carattere non bellico della situazione di conflitto che venne a crearsi tra due blocchi internazionali, gli Stati Uniti d'America e l'Unione Sovietica, tra la fine della seconda guerra mondiale e l'ultimo decennio del Novecento. Tale tensione non si concretizzò mai in un conflitto militare vero e proprio, tale da comportare una contrapposizione bellica, ma utilizzò invece le armi della politica, dell’economia e della propaganda.

A seguire, il dott. Valpolini ha effettuato una panoramica sull’ultimo decennio della Guerra Fredda, con gli occhi di chi ha vissuto in prima persona il delicato momento storico, prendendo parte in qualità di inviato a diverse missioni che hanno coinvolto le Forze Armate italiane.
L’evento si colloca nel più ampio progetto educativo rivolto principalmente agli Ufficiali frequentatori e rappresenta un tradizionale strumento formativo della Scuola di Applicazione dell’Esercito.

Il giornalista Paolo Valpolini dal 1984 si occupa a tempo pieno di pubblicistica militare collaborando con diverse riviste italiane e straniere. Attualmente è Direttore di EDR Magazine e di EDR On-Line (www.edrmagazine.eu), ha realizzato numerosi libri sulle Unità dell'Esercito Italiano, seguendo le attività delle Forze Armate italiane nel corso delle missioni in Somalia, Bosnia-Herzegovina, Albania, Kosovo, Iraq e Afghanistan.

condividi: