fonte: COMFOP Nord

Il 32° Reggimento Carri della Brigata "Ariete" celebra gli ottant'anni dalla sua costituzione e i cinquanta di presenza a Tauriano di Spilimbergo.

Numerose iniziative per ricordare le due ricorrenze

Il 32° reggimento carri, gloriosa unità appartenente alla 132^ Brigata corazzata "Ariete", ha celebrato oggi l'ottantesimo anniversario dalla sua costituzione e i cinquant'anni di presenza nella località di Tauriano di Spilimbergo.

 

La duplice ricorrenza è stata ricordata con una serie di eventi organizzati dai carristi del 32° e culminati con la cerimonia svoltasi oggi presso la caserma "Forgiarini", cui hanno preso parte i rappresentanti delle autorità locali del comprensorio spilimberghese, delle associazioni combattentistiche e d'arma, e alcuni ex comandanti del reparto.

 

Oltre alla deposizione di una corona d'alloro al monumento ai caduti di Spilimbergo e una santa messa celebrata presso la chiesa dei Santi Giuseppe e Pantaleone a suffragio dei caduti, ieri, nel centro della cittadina friulana sono stati allestiti una mostra statica con mezzi e materiali in uso al reparto e un punto informativo dell'Esercito, che ha riscosso notevole interesse tra i giovani.

 

Nei giorni scorsi la caserma ha inoltre ospitato alcune scolaresche in visita d'istruzione.

 

Durante la cerimonia odierna, il comandante del 32° Reggimento carri, Colonnello Paolo Fanin, nel ringraziare le autorità presenti ha evidenziato gli ottimi rapporti esistenti tra la comunità militare e il territorio circostante, ricordando le numerose e più significative testimonianze di vicinanza. A suggello della duplice ricorrenza è stata scoperta una targa commemorativa.

 

Il 32° Reggimento carri è stato recentemente impiegato in Kosovo nell'ambito dell'Operazione "Jont Enterprise" e suoi assetti sono attualmente impegnati in territorio nazionale nell'ambito dell'Operazione "Strade Sicure".

 

condividi: