fonte: COMFOP NORD

152 “atleti” si sfidano per tre giorni in diverse discipline sportive.

Nella classifica generale del 3° Campionato sportivo a squadre vince la Brigata “Ariete”

Con la cerimonia di ammaina bandiera si è concluso, nei giorni scorsi,  il "3° Campionato sportivo", competizione organizzata dal Comando Forze Operative Nord di Padova presso il centro sportivo militare di Salboro.

 

Il campionato, istituito con lo scopo di accrescere le capacità fisiche, tecniche e di resistenza, alla base dell'addestramento militare, ha preso il via martedì scorso con la cerimonia dell'alzabandiera e con l'augurio, rivolto a tutti i partecipanti, da parte del Generale di Corpo d'Armata Paolo Serra, Comandante delle Forze Operative Nord e dal Dott. Gianfranco Bardelle presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni) del Veneto.

 

152 militari "atleti" provenienti dal Comando Divisione "Friuli", dalle Brigate "Pozzuolo del Friuli", "Ariete", "Folgore", "Friuli", dai Comandi Militari Esercito del Molise e dell'Emilia Romagna, dallo stesso COMFOPNORD, si sono sfidati per 3 giorni nelle discipline di atletica, nuoto, "dragon boat", tennis e "Army cross".

 

Quest'anno i risultati sono stati di assoluto valore, nei 100 metri piani il trentasettenne Caporal Maggiore Capo Scelto Modestino Giannone, della Brigata "Ariete", ha fatto fermare il cronometro a 11''04, quando il secondo italiano più veloce di sempre sui 100 metri piani, l'atleta nazionale Filippo Tortu, di vent'anni, ha corso, qualche giorno prima, in 10''03.

 

L'assessore allo sport del Comune di Padova, Dott. Diego Bonavina e il Vice Comandante del COMFOPNORD, Generale di Divisione Carmelo De Cicco, hanno presieduto alla cerimonia di chiusura premiando i primi tre classificati di ogni disciplina.

 

Nel suo intervento il Generale De Cicco ha ricordato come i principi cardini dello sport ben si sposano con lo status di militari, un concetto, questo, condiviso anche dall'assessore Bonavina, che ha citato Nelson Mandela: "Nulla al mondo unisce quanto lo sport".

 

Presente alla premiazione finale anche l'atleta paralimpico Luca Galimberti a cui è stato chiesto di premiare alcuni atleti. 


condividi: