ESERCITO ITALIANO

Sei in: Skip Navigation LinksHome Page » Storia » Storia dell'Esercito » 1943 - 1945 » La Guerra di Liberazione » Gruppi di Combattimento » "Friuli" » 88° reggimento fanteria "Friuli"

88° reggimento fanteria "Friuli"

Fregio e Mostreggiature del 88° fanteria

"Fedele ed audace"

L'88° Reggimento Fanteria nasce il 1° novembre 1884 a Milano. Inserito con il gemello 87° nella Brigata "Friuli" invia personale per la campagna d'Eritrea nell'anno successivo.
Nel 1911 - 1912 mobilita proprio personale per la Guerra di Libia.
Nel periodo 1915-18 partecipa alla 1^ Guerra Mondiale combattendo a Monte Cosich, Cave di Selz, Monte Mosciagh e nella Conca di Plezzo. Conclude la 1^ Guerra Mondiale in Val Lagarina.

Assegnato nel 1926 alla XX^ Brigata di Fanteria, dal 15 settembre 1939 viene assegnato alla Divisione "Friuli" (20^).

Il medagliere del 88°

Allo scoppio della 2^ guerra Mondiale si schiera alla fronte alpina e nel 1941 partecipa alla campagna contro la Jugoslavia.
Rischierato in Corsica nel 1942, il reggimento partecipa ai combattimenti del settembre 1943 contro i tedeschi.

Granatieri del III btg. dell'88°

Lasciata l'isola, viene trasferito in Sardegna quindi in Puglia dove affronta il riordinamento per entrare nel Gruppo di Combattimento "Friuli" a fine '44.
Con tale Grande Unità opera dai primi del 1945 sul fronte del Senio e successivamente nella liberazione di Bologna.

Rimane in forza alla ridenominata "Divisione di Fanteria "Friuli" fino al 30 novembre 1958 quando l'unità è ridotta a Brigata ed il reggimento soppresso.

La Bandiera di Guerra del Reggimento è decorata di 1 Ordine Militare d'Italia ed una Medaglie d'argento al Valor Militare.