ESERCITO ITALIANO

82° Reggimento Fanteria "Torino" - La storia

Fregio storico

"Credo e vinco"

Il 1° novembre 1884 si forma la Brigata "Torino" per la quale sono costituiti l'81° e 82° Reggimento Fanteria.

Il reggimento fornisce personale per la campagna d'Eritrea (1895 - 96) e partecipa al completo la campagna di Libia dal 1911 al 1913 meritando una Medaglia d'Argento al Valor Militare.

Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale combatte sul Col di Lana, Volkowniak, Capo Sile, Piave Vecchio, Piave nuovo, Stenico e Val Giudicarie. Riceve l'Ordine Militare d'Italia e la seconda Medaglia d'Argento al Valor Militare.

In attuazione dell'ordinamento 1926 é sciolto il 31 ottobre dello stesso anno.

Ricostituito il l° luglio 1938 come 82° Reggimento Fanteria "Torino" entra nella prima grande unità binaria "tipo" che inquadra anche l'81° fanteria ed il 52° artiglieria e nel 1939 la stessa diventa Divisione di Fanteria "Torino" (52a).
Partecipa alla campagna sul fronte Occidentale, quindi alla campagna jugoslava.

Partito per la Russia nel 1941 seguirà l'epopea del Corpo di Spedizione e dell'Armata Italiana in Russia, al ritorno dalla quale tutta la divisione sarà soppressa nel febbraio 1943. Per il comportamento eccellente il reggimento merita una Medaglia d'Oro ed una d'Argento al Valor Militare.
Ricostituito nel giugno 1943 dal 256° Fanteria, per ridenominazione delle unità e del Comando della Divisione "Veneto" è ancora sciolto nel settembre 1943.

Il 1° settembre 1950 il reggimento si ricostituisce a Forlì in seno alla Divisione di Fanteria "Trieste". Impiegato nel Raggruppamento "T" costituto in occasione della riconsegne di Trieste all'Italia nel 1954, allo scioglimento di quest'ultimo passa in forza alla Divisione di fanteria "Folgore" accasermandosi prima a Trieste e quindi a Gorizia.
A seguto della ristrutturazione del 1975 verrà sciolto il 19 ottobre 1975, per dare origine, con il 183° "Nembo" alla Brigata meccanizzata "Gorizia". Il II battaglione, sarà denominato 82° Battaglione Fanteria Meccanizzato "Torino", e riceverà Bandiera e tradizioni reggimentali. Assegnato alla Brigata Meccanizzata "Gorizia" della Divisione Meccanizzata "Folgore", ne segue l'evoluzione che porterà allo scioglimento delle Divisione prima e il 30 ottobre del 1996 della Brigata.
Il 3 settembre 1992, il battaglione è inquadrato nel ricostituito 82°Reggimento Fanteria "Torino" e passa alle dipendenze della Brigata "Mantova" e quindi della Brigata corazzata "Ariete".
Dal 5 novembre 2001 il reggimento passa alle dipendenze della Brigata Corazzata "Pinerolo" e dal 17 dicembre si ridisloca in Barletta (BA).